giovedì 19 gennaio 2017

Torta con mandorle nocciole e amaretti

Considerata la frutta secca che contiene e la quantità di burro utilizzata, è decisamente una torta ricca di grassi. Si potrebbe eventualmente ridurre un po' la quantità di burro.
E' pure vero che le nocciole sono ricche anche di grassi benefici (Omega 3) e di vitamina E, così come le mandorle sono molto proteiche ed energetiche. Ma per beneficiare dei nutrienti benefici contenuti in questa frutta secca, e non esagerare con i grassi e le calorie, io l'ho comunque servita a fettine piuttosto sottili.
Il sapore mi ricorda un po' il ripieno della "Torta russa", per il quale si utilizzano infatti amaretti e mandorle.
Vi descrivo come l'ho realizzata

Ingredienti per la torta:                                                      Ingredienti per la copertura:
230 gr di burro                                                                       50 gr di nocciole intere
50 gr di miele                                                                         50 gr di mandorle intere
230 gr di zucchero a velo                                                     100 gr di cioccolato fondente
5 tuorli più 5 albumi                                                              una noce di burro
100 gr di nocciole tritate a farina                                         1 cucchiaino di zucchero semolato
100 gr di mandorle tritate a farina                                        cannella in polvere
130 gr di amaretti
120 gr di fecola di patate
50 gr di farina 00
1 pizzico di sale
aroma vaniglia

LE FOTO RIPORTANO IL NOME DEL MIO PRECEDENTE BLOG DI CUCINA 
"In Cucina con Tommy"

Preparazione:
1. Ho lasciato ammorbidire il burro a temperatura ambiente; l'ho poi messo nella planetaria con lo zucchero a velo e ho avviato a velocità media sino ad avere un composto morbido e cremoso; ho aggiunto il miele e mescolato ancora un po'.
 Ho separato i tuorli dagli albumi.
2. Ho aggiunto un tuorlo al composto di burro facendolo incorporare completamente prima di aggiungere il successivo. Ad uno ad uno ho aggiunto e incorporato così i cinque tuorli.
3. Con l'aiuto di un macinico elettrico ho ridotto gli amaretti in farina. Le mandorle e le nocciole le avevo acquistate già ridotte in polvere.
In una ciotola ho mescolato insieme tra loro la fecola, la farina, gli amaretti, la farina di mandorle e quella di nocciole. Ho mescolato bene per ottenere un unica miscela con tutti gli ingredienti asciutti.
4. Ho aggiunto a cucchiate la miscela ottenuta al composto di burro nella planetaria, continuando a far andare a velocità media. Ho aggiunto un po' di aroma vaniglia.
Ho preriscaldato il forno a 180° C.
Ho trasferito tutto l'impasto in una capiente ciotola.
5. Con la frusta della planetaria ho montato gli albumi a neve fermissima, li ho versati nell'impasto, e mescolando con l'aiuto di una spatola, dal basso verso l'alto, li ho incorporati bene.
Ho imburrato e infarinato una tortiera con cerchio apribile del diametro di 27 cm nella quale ho versato l'impasto che ho infornato per circa 50 minuti. Ho fatto la prova stuzzicadente e una volta verificato che la torta era cotta, l'ho sfornata e l'ho lasciata raffreddare completamente.

Per la copertura:
Ho fatto sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, aggiungendo un po' di cannella e mescolando bene.
Con il macinino ho ridotto le mandorle e le nocciole a granella; le ho messe in un pentolino antiaderente con una noce di burro e un cucchiaino di zucchero semolato, e le ho fatte leggermente tostare per un paio di minuti.
Ho spalmato su tutta la superficie della torta il cioccolato fuso aiutandomi con una spatola; ho quindi  distribuito su tutta la torta la granella di mandorle e nocciole tostate, cercando di farla ben aderire anche al bordo.
Eccovi il risultato. Ciao.....

Nessun commento:

Posta un commento