giovedì 19 gennaio 2017

Torta Paradiso

Per questa Torta Paradiso ho aumentato un po' le dosi degli ingredienti perché volevo utilizzare una tortiera con diametro più grande
La lavorazione va fatta completamente a mano, senza planetaria, fruste ecc; richiede un po' di pazienza e un bel bicipite allenato, ma il risultato è ottimo.
Vi descrivo come l'ho realizzata.

LE FOTO RIPORTANO IL NOME DEL MIO PRECEDENTE 
BLOG DI CUCINA "In Cucina con Tommy"

Ingredienti:
300 gr di burro
300 gr di zucchero a velo
150 gr di farina
150 gr di fecola di patate
la scorza grattugiata di un limone
3 uova intere più 3 tuorli
Preparazione
Ho tagliato il burro a quadretti e l'ho lasciato ammorbidire in una ciotola a temperatura ambiente per più di tre ore. Morbido al punto giusto, ho iniziato a lavorarlo con un cucchiaio di legno fino a farlo diventare spumoso. Ho aggiunto un po' alla volta lo zucchero a velo continuando a mescolare tra un'aggiunta e l'altra.
In una ciotola a parte ho sbattuto, con una forchetta,  le tre uova intere assieme ai tre tuorli.
A questo punto mi sono munita di ulteriore pazienza e forza nel bicipite: ho aggiunto al composto di burro il primo cucchiaio di uovo sbattuto, ed ho mescolato bene per farlo incorporare nel composto.
Solo dopo che il primo cucchiaio di uovo era completamente incorporato ne ho aggiunto un secondo  continuando a mescolare, e cosi via cucchiaio dopo cucchiaio fino ad aver aggiunto e incorporato tutto l'uovo.
E' molto importante non aggiungere altro uovo finché la cucchiaiata precedente non è stata ben incorporata nel composto.
Continuando a mescolare l'impasto incorpora aria, e questo consente una buona lievitazione e cottura, anche perché, come avrete notato, in questa ricetta non va aggiunto alcun tipo di lievito.
Ho mescolato la farina con la fecola di patate, e setacciandole, le ho aggiunte delicatamente, mescolando dal basso verso l'alto con una spatola per non far smontare il composto.
Ho aggiunto anche la scorza di limone grattugiata e sempre molto delicatamente ho mescolato ancora un po'.
Avevo precedentemente acceso il forno (funzione statico) a 180° C per preriscaldarlo.
Ho imburrato e infarinato una tortiera del diametro di 23 cm con cerchio apribile, sul fondo della quale ho messo anche la carta forno.
Ho versato il composto nella tortiera e ho infornato la torta lasciandola cuocere per circa 50 minuti.
Ho fatto la "prova stuzzicadente" e visto che era bella asciutta l'ho sfornata e lasciata raffreddare.
Dopo averla tolta dallo stampo l'ho cosparsa abbondantemente di zucchero a velo.
Vi assicuro che è buonissima così, ed infatti non mi sono lasciata tentare dalla mia passione per le decorazioni con panna montata, cioccolato o altro, eccetto che per un'unica fetta sulla quale ho messo un po' di cioccolato fondente che ho fatto sciogliere a bagnomaria. Così, giusto per provare.
La torta Paradiso è buona gustata così, nella sua semplicità, ed inoltre a partire dal giorno successivo è ancora più buona.
Non escludo però, in futuro, di volerla provare farcita, o di lasciarmi tentare da una decorazione esterna un po' elaborata. Vedremo.....
Per il momento sono veramente contenta che mi sia venuta bene, e vi assicuro che è veramente buonaaaaa!!!!! Un grazie a Jessica.
Ciao.....
 

Nessun commento:

Posta un commento